Blog: http://serpenta.ilcannocchiale.it

SANREMO 2009 - 1° SERATA

 

Si accendono le luci, le corde vocali di Mina si stirano sulle note di Nessun Dorma. Inizia il Festival di Sanremo, inizia la kermesse più famosa del mondo.

Un festival brutto, anzi, bruttissimo. Pochezza artistica, e noia, tantissima noia. Bonolis non poteva offrire di peggio, se non una lunga agonia, capace di far rimpiangere il buon vecchio Pippo.

Pessimo l’accompagnamento con Laurenti, che non fa altro che riportare i cocci di Ciao Darwin in scena, con battute stupide e scontate.

La performance di Benigni: un misto tra la demagogia e la rottura di coglioni. Ed i valletti? Alessia Piovan ha le gambe ad archetto, è stupida, sciapa, insipida. Lui? Talmente anonimo che non ricordo neanche il nome. Katy Perry: una ventata d’aria fresca. Un po' meglio i giovani....

Un supplizio, lungo, silenzioso, doloroso. Da apprezzare solo la scenografia, luminosa, stilisticamente originale, e con un look un po’ anni sessanta.

Cantanti in gara e votazioni in ordine di apparizione.

DOLCENERA: 8 Bella, energica, fresca, radiofonica. Un ritorno alla musica più sbarazzino e meno dark. Il look ci piace, la canzone e la voce pure. Brava.

FAUSTO LEALI: 4 Una damigiana vuota, abbandonata in cantina.

TRICARICO: 3 Non aveva coscienza di dove fosse. Tazza del cesso o palco dell’Ariston?

MARCO CARTA: 6 Orecchiabile

PATTY PRAVO: 7 Diva, profonda, carismatica. A tratti un po’ svociata. Look un po’ strano: è venuta in scena in vestaglia da camera? A parte questo, il viso è totalmente irriconoscibile, gli occhi sono truccatissimi, spianata da una chirurgia plastica che tenta di raccogliere i resti di una gioventù andata ormai in pensione. Na cinese!

MARCO MASINI: 6 Solo perché dice che l’Italia ha rotto i coglioni. Concordo pienamente.

FRANCESCO RENGA: 5 Canzone furba, look da zombie.

BELLI-PUPO-YOUSSOU N’DOUR : 3 Patetica.

GEMELLI DIVERSI: 6- Rap anni 90.

AL BANO: 0 Aria per i polmoni.

AFTERHOURS: 0 Ma l’intonazione?

IVA ZANICCHI: 5 Bella canzone, ma voce calante. Citando Mikyross: canta una canzone di sesso col sorriso di una bambina. Attendiamo la prossima performance. Ps1: carino il look con caschetto, ma conciata così sembrava NA MONACA! Ps2 Na vacca!

NICKY NICOLAI E STEFANO DI BATTISTA: 10 Musica, musica, musica.

POVIA: N.C. Ma vedi d’annà a fanculo! E per quanto riguardo il messaggino di Grillini: non siamo tutti così patetici come ci descrivono le associazioni Arci.

SAL DA VINCI: 1 L’erede di Gigi D’Alessio, e già bastava l’originale.

ALEXIA E MARIO LAVEZZI: 6 E MEZZO Canzone carina, anche se lei la preferivamo ai tempi di Dimmi Come.


L’ANGOLO DEL GUFO:


Dal buio ho percepito noia

incazzata perché mi hanno negato questa gioia,

la musica non è mai stata così lontana

nel chiamare sul palco quella befana,

alexia, pravo, zanicchi o nicolai,

ricordo quando su quel palco io cantai.

Coraggiosa, discriminata e sicura,

quel palco non faceva davvero paura,

e per punire questo festival così razzista,

ho deciso di scendere in pista!

E dall’ombra di questo dolore che mi oscura,

auguro a tutti i cantanti un terribile anno di sventura.

Pubblicato il 18/2/2009 alle 0.41 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web